carciofo-singolo-intero_1carciofo-singolo-intero_2

Sul carciofo abbiamo le idee chiare e non le cambieremo MAI.

Ricerca costante, accuratezza delle selezioni e severi controlli assicurano la qualità del nostro carciofo "Romanesco" per offrire un prodotto di alto livello e ben distinguibile sul mercato con un peso medio a capolino di 500/700 grammi.

Il nostro carciofo viene coltivato secondo un rigido disciplianare di produzione per rispettare le qualità benefiche del prodotto e del consumatore finale.

PIANTA VIGOROSA

SAPORE GRADEVOLE

OTTIMO PER IL MERCATO ITALIANO ED ESTERO

COLORE INCONFONDIBILE

Valori nutrizionali per 100g di carciofi:

Kcal22
Acqua91,3g
Proteine (g)2,7
Grassi (g)0,2
di cui saturi0,036g
Carboidrati (g)2,5
di cui zuccheri (g)1,9
Fibre (g)5,5
Potassio376mg
Ferro1mg
Magnesio45mg
Calcio86mg
Fosforo67mg
Indice glicemico20
Colesterolo0
Vitamine presentiB1, B2, B3, A, C

I BENEFICI

Buono, sano e dalle mille proprietà.

carciofo_illcarciofo_ill_hover

Antiossidante

carciofo_illcarciofo_ill_hover

Antitumorale

carciofo_illcarciofo_ill_hover

Salute del cuore

carciofo_illcarciofo_ill_hover

Depurativo per fegato e reni

I carciofi presentano un’elevata quantità di fibre, diversi minerali (potassio, ferro, magnesio, calcio, fosforo, rame, zinco) e una piccola quantità di vitamine.
I minerali più abbondanti sono il ferro e il rame. Ma la sostanza che caratterizza questo ortaggio è sicuramente la cinarina, responsabile di molte proprietà. Vediamo insieme le caratteristiche di questi elementi.

Ferro: è un elemento che stimola vari organi quali fegato, milza e intestino. Esso garantisce un corretto apporto di ossigeno alle cellule del nostro organismo in quanto stimola la produzione di emoglobina, proteina di cui fa parte e che è responsabile del trasporto di ossigeno. Il ferro è inoltre importante a livello neurologico, per i neurotrasmettitori dopamina e serotonina. Una carenza di ferro provoca anemia, stanchezza, maggiore suscettibilità alle infezioni, depressione.

Rame: è fondamentale per lo sviluppo del sistema nervoso e per il sistema cardiaco. Il rame svolge un ruolo cruciale nella conversione del ferro nella sua forma disponibile ed è importante anche per il sistema immunitario, in quanto mantiene il livello di globuli bianchi. Per queste sue importanti funzioni, una carenza di rame porta a degenerazione del sistema nervoso, insufficienza cardiaca, anemia e indebolimento del sistema immunitario;

Cinarina: la cinarina è una sostanza che deriva dall’acido caffeico e ad essa si deve il caratteristico sapore amarognolo del carciofo. La cinarina è capace di abbassare i livelli di colesterolo cattivo, inoltre favorisce la diuresi e la secrezione biliare. Essa però è termolabile, per cui per trarne i benefici è necessario consumare i carciofi crudi. I carciofi inoltre contengono carboidrati (inulina e mannitolo) consentiti ai soggetti diabetici e sostanze antiossidanti quali luteina e beta-carotene.
Sono diuretici stimolano la diuresi grazie alla presenza di potassio e cinarina, per cui sono importanti per la depurazione renale, per abbassare la pressione sanguigna e per contrastare la cellulite.

Abbassano i livelli di colesterolo cattivo Si è dimostrato valido nel ridurre i livelli di colesterolo cattivo nel sangue, contribuendo a prevenire le malattie cardiovascolari. Sono in grado di ridurre il livello di trigliceridi.

Sono ricchi di antiossidanti Gli antiossidanti sono utili nel contrastare l’azione dei radicali liberi, sostanze che possono favorire l’insorgenza dei tumori. Nei carciofi, in particolare nel cuore, è presente l’acido clorogenico, un forte antiossidante utile nella prevenzione delle malattie cardiovascolari e arterosclerotiche.

Aiutano la digestione Questi ortaggi sono da sempre utilizzati per favorire la digestione. Questa proprietà dei carciofi è data dalla presenza di cinarina, la quale favorisce i processi digestivi, in particolare stimolando la secrezione biliare.

Regolano il transito intestinale I carciofi sono ricchi di fibre, per cui sono utili nel regolarizzare il transito intestinale in caso di stipsi e aiutano a ripulire il colon da scorie e tossine.

Sono adatti ai diabetici I carciofi sono ortaggi ideali per i soggetti che soffrono di diabete o per chi deve tenere sotto controllo l’indice glicemico.

Proteggono il fegato La principale funzione del carciofo è sicuramente quella epatoprotettrice. Nell foglie del carciofo, infatti, è presente la cinarina che favorisce la diuresi e la secrezione biliare per cui è utile in patologie come l’epatite e la cirrosi a carciofo crudo.

Come preparo i carciofi?

Scopri le nostre ricette